News

Operatività, sconti e spedizioni con corriere gratis

By Stefano Vigni

Operatività, sconti e spedizioni con corriere gratis

Operatività, sconti e spedizioni con corriere gratis

E' arrivato anche per noi il momento in cui siamo costretti a pensare al virus non solo nei termini di pericolosità per la salute di tutti, ma anche per le conseguenze economiche che questa pandemia sta portando con sé. Non sappiamo ancora quanto durerà il lockdown ma speriamo che i nostri i libri potranno allietarvi e aiutarvi a passare il tempo durante questa interminabile quarantena.

Per questo da oggi garantiamo spese di spedizione gratuite tramite corriere DHL espresso con consegna in 24h in tutta Italia fino a 10kg.

Inoltre sul nostro sito trovate tre titoli importanti a sconto:

Forma/ae di S.Vigni -  Il nostro ultimo nato, cofanetto contenente doppia pubblicazione dedicata a Siena - €40,00 anzichè €60,00

The shape of self di A.M.Schroder - Sul tema dell'identità di genere e transessualità in India - €30,00 anzichè €40,00

Resistere di A.Pagani e F.Fiorello - Progetto a lungo termine nel cuore terremotato del centro Italia - a €30,00 anziche €35,00

Dulcis in fundo, abbiamo deciso di rendere disponibili le ultimissime copie di Sangue bianco di M.Viola ormai esaurite da più di un anno che conservavamo gelosamente solo per le occasioni più importanti. E' arrivato il momento di renderle disponibili per i molti di voi che ce le hanno chieste nel tempo. Le trovate al solito prezzo di copertina €30,00 con spese di spedizione gratuite.

Infine continua la nostra attività di #compagniaculturale su Instagram, con dirette, approfondimenti e presentazioni di libri online, con le rubriche #4rooms e #seiperseitifacompagnia

Auguriamo a tutti voi di passare nel migliore dei modi questo momento difficile, cercando di mantenere lo spirito e l'intelletto attivi, magari facendovi fare compagnia da uno dei nostri bellissimi libri fotografici.

 

 

 

Read more


Siena inedita in mostra a Palazzo Patrizi

By Stefano Vigni

Siena inedita in mostra a Palazzo Patrizi

Siena inedita in mostra a Palazzo Patrizi

 

Le fotografie di Stefano Vigni su Siena, Crete e Val d’Orcia in mostra alla Galleria Olmastroni dal 6 al 22 marzo

 

Dal 6 al 22 marzo la Galleria Olmastroni di Siena (Palazzo Patrizi – Via di Città, 75) ospiterà “Forma/ae – Siena dentro e fuori”, mostra realizzata dal fotografo senese Stefano Vigni. Protagoniste dell’esposizione saranno le fotografie utilizzate dall’autore per il libro in due volumi Forma/ae (Seipersei editore), uscito a dicembre 2019. 

La mostra sarà divisa in due parti: scatti in bianco e nero per Siena, a colori e videoinstallazione per le Crete Senesi e la Val d’Orcia. I due lati dell’esposizione sono una rappresentazione del dualismo tra campagna e città ricercati nel libro Forma/ae.

Le immagini presentatate alla mostra “Forma/ae – Siena dentro e fuori” propongono uno sguardo inedito su territori ed edifici conosciuti in tutto il mondo. La forza della fotografie di Vigni, è il filtro dello spettatore per immaginare visioni innovative di soggetti noti. 

Il “dentro” e il “fuori” le mura sono per il fotografo senese come lo Yin e lo Yang, due metà uguali ma opposte, che si appartengono, diverse ma inscindibili, contenenti ognuna il seme e la bellezza dell’altra.

L’allestimento con al centro le fotografie di Stefano Vigni rientra nella rassegna “Le stagioni dell’arte” programmata dal Comune di Siena. La mostra, a ingresso gratuito, sarà aperta tutti i giorni dalle 15,30 alle 18,30. Inaugurazione venerdì 6 marzo ore 17.30.

 

L'AUTORE, STEFANO VIGNI 

 

Stefano Vigni, nato a Siena, è fotografo, editore e professore accademico. Insegna a IED Milano e LABA Firenze. Le sue immagini sono state pubblicate da La RepubblicaLe FigaroIl FotografoFotoITLa Freccia, l’Opera di Parigi e la Regione Toscana. I suoi più importanti clienti sono Anas, Arci Nazionale, Ferrovie Italiane dello Stato, Organi delle Nazioni Unite, Hugo Boss, Canon, Kairos Film, Ina Assitalia, Allianz, Segis e il Comune di Amsterdam. La sua casa editrice Seipersei di cui è fondatore ha più di 30 libri in catalogo. I suoi progetti editoriali sono stati diffusi da DomusIl Sole 24 OreMarie ClaireVanity FairDonna ModernaRolling StoneSkyTG24, Rai Radiotelevisione italiana. 

Read more


Presentazione Forma/ae | Sala delle Lupe 11 dicembre

By Stefano Vigni

Presentazione Forma/ae | Sala delle Lupe 11 dicembre

Forma/ae - Stefano Vigni

Mercoledì 11 dicembre 2019 h.17,30

Sala delle Lupe, Palazzo Pubblico, Siena

 

Presentazione del libro fotografico dal titolo “Forma/ae - Siena dentro e fuori” fotografie di Stefano Vigni, testi critici del Prof. Marco Pierini, Ed. Seipersei.

Alla gentile presenza dell’Autore Stefano Vigni, il Sindaco di Siena Luigi De Mossi e il Critico d’arte e Direttore della Galleria Nazionale dell’Umbria Marco Pierini.

Tutta la cittadinanza è invitata mercoledì 11 dicembre alle ore 17,30 presso la Sala delle Lupe del Palazzo Pubblico del comune di Siena per la presentazione del libro fotografico “Forma/ae - Siena dentro e fuori”.

Seguirà alle h 19.00 un brindisi con l’Autore al Bar Il Palio, Piazza del Campo con i vini gentilmente offerti dalla Società Agricola Col D’Orcia.

Forma/ae

Forma/ae è un cofanetto suddiviso in due volumi. Intra ed Extra raccontano la città di Siena dentro e fuori dalle mura. I due libri rappresentano l’essenza di quello sguardo sentimentale che Vigni con maturità autoriale fa scorrere su un territorio che da un lato ben conosce e ama ma che nell’occasione esplora e riscopre lasciandosi sorprendere. Forma fotografica e descrizioni differiscono e si animano variamente nelle due parti dell’opera giungendo quasi a opporsi nella composizione di diversi e distinti paesaggi.

Il primo è il libro della pietra, dell’arte, della storia. Il bianco e nero e le forme geometriche, le linee e la ricchezza culturale di Siena sono i protagonisti. Le forme, le figure architettoniche e scultoree sono gli elementi con cui Vigni si confronta accettando la sfida più alta all’interno della composizione fotografica: mostrare patrimonio e bellezza della sua città.

Il secondo è il libro della terra, delle crete, della forma pittorica del paesaggio, di quelle immagini fotografiche che sembrano evocare dipinti; il colore, il grano, le colline, questi elementi nel loro ossessivo ripetersi riempiono lo sguardo dell’osservatore tanto quanto hanno assediato quello dell’autore, ispirandone la poetica.

Stefano Vigni, autore senese, usa un punto di vista tanto personale quanto innovativo, nei canoni di rispetto della bellezza e classicità di cui Siena è riferimento assoluto. Le forme ritratte sono volte a riattivare la conoscenza e ad aprire le porte della percezione visiva che anima lo sguardo e l’attenzione dell’osservatore di quest’opera di cui Vigni ha curato personalmente ogni singolo dettaglio con passione infinita.

Entrambi i volumi sono accompagnati da un testo critico a cura di Marco Pierini.

"Lo sguardo di Stefano Vigni intra moenia evita di incrociarsi con quello di altre persone e si sofferma sui mattoni, sui marmi, sulla pietra serena, gli atomi cioè di cui Siena si costituisce. Ne risultano immagini stranianti, dove la presenza umana è bandita e strade, piazze, scorci, monumenti si spogliano della veste più consueta, con la quale si mostrano quotidianamente ai viaggiatori e agli abitanti ."

Estratto dal testo INTRA di M.Pierini

L'AUTORE, STEFANO VIGNI

Stefano Vigni, nato a Siena, è fotografo, editore e professore accademico. Insegna a IED Milano e LABA Firenze. Le sue immagini sono state pubblicate da La Repubblica, Le Figaro, Il Fotografo, FotoIT, La Freccia, l’Opera di Parigi e la Regione Toscana. I suoi più importanti clienti sono Anas, Arci Nazionale, Ferrovie Italiane dello Stato, Organi delle Nazioni Unite, Hugo Boss, Canon, Kairos Film, Ina Assitalia, Allianz, Segis e il Comune di Amsterdam. La sua casa editrice Seipersei di cui è fondatore ha più di 30 libri in catalogo. I suoi progetti editoriali sono stati diffusi da Domus, Il sole 24 ore, Marie Claire, Vanity Fair, Donna Moderna, SkyTG24, Rai Radiotelevisione italiana.

LA CASA EDITRICE, SEIPERSEI

Seipersei è un laboratorio di avvistamento di pensiero visuale laterale impegnato nella promozione dei giovani fotografi italiani. Seipersei riscuote il favore della critica fotografica nazionale ed internazionale ed ha attualmente in catalogo 30 titoli dando voce ad oltre 80 autori dal 2012 a oggi. Seipersei è distribuita sul territorio nazionale nelle più importanti librerie di catena.

Read more


Guinness

By Stefano Vigni

Guinness

GUINNESS
21 GIUGNO - 5 LUGLIO 2019
INAUGURAZIONE 21 GIUGNO ALLE ORE 19
OFFICINA GIOVANI PRATO
EX CELLE FRIGORIFERE
PIAZZA DEI MACELLI , 4 -59100 PRATO
A CURA DI STEFANO VIGNI / SEIPERSEI


Officina Giovani è lieta di ospitare GUINNESS, la mostra fotografica e evento celebrativo della vittoria della squadra Gispi Tigers Rugby di Prato del campionato di serie C regionale e qualificazione al campionato Nazionale.


“Guinness è un progetto fotografico realizzato per questa squadra, il Gispi Tigers di Prato, che ha totalizzato un vero record fatto di sole vittorie da cinque punti. Da guinness dei primati appunto, oppure da guinness come la famosa birra irlandese che dà nome al famoso torneo delle Sei Nazioni. Il terzo tempo è già scritto: il record o guinness che dir si voglia è stampato nei volti di questi giocatori che oggi sono qui presentati in fotografia: coriacei e fieri ci appaiono quasi come se fossero indistruttibili, fissati nel tempo come la sequenza di vittorie consecutive inanellate. Estraneo a questo mondo ho fatto irruzione sul campo e li ho inseriti in una serie di immagini scattate in quei luoghi dove il gruppo è cresciuto: le docce, lo spogliatoio, il campo etc… ottanta minuti di fotografie per ricordare i protagonisti di una stagione a dir poco eccezionale. Da profano, mi sono proiettato sul campo per seguire un allenamento, uno solo. Questo mi è bastato per capire il senso profondo che anima la volontà dei giocatori.

Un nuovo linguaggio dai significati molteplici si è aperto alla mia mente ed è un
vocabolario che si è subito fatto spazio nella mia fabbrica ideale di immaginazione visiva: tigers, record, after match, guinness!” *


*Stefano Vigni, curatore della mostra, fotografo, editore di Seipersei e docente di fotografia.

Read more


Niu | New Italian Under

By Stefano Vigni

Niu | New Italian Under

Niu | New Italian Under

9-30 Maggio 2019

Inaugurazione 9 Maggio alle ore 18

Galleria PH Neutro Fotografia Fine-Art

Via delle Terme 45, Siena

A cura di Stefano Vigni /Seipersei

PH Neutro è lieta di ospitare NIU, New Italian Under, mostra degli studenti del terzo anno della scuola LABA di Firenze. In mostra i lavori di cinque studenti del corso: Greta Cioppi, Arianna Di Carlo, Irene Gambuzzi, Sofia Giuntini e Gabriel Provvedi.

Definire il concetto di nuovo in fotografia, quando tutto ciò che riguarda il mondo della visione contemporanea diviene già vecchio al momento della sua pubblicazione, è un’impresa assai ardua oggi. Il tempo medio di interesse di un’immagine sui social è paragonabile a la durata di un battito di ciglia. La sua rappresentazione in questo senso diviene fluida e le migliaia di impressions e di visualizzazioni che compiamo inavvertitamente ogni giorno divengono istanti di realtà condivisa alle quali prestiamo ben poca attenzione. Questo avviene perché i social ci inducono ad essere attratti da quelle immagini che non contengono i molteplici significati di una buona fotografia. La nostra memoria fotografica non rappresenta più un’attitudine ma svolge al contrario la mera funzione archiviativa di una scheda di memoria che possiamo riempire di immagini vuote in brevissimo tempo e formattare a nostro piacimento per far così spazio ad un’estetica già assimilata in una precedente impression. Osservando le bacheche dei nostri social
pare quasi di avvertire una sensazione di brainwashing dove i contenuti sublimano il nostro sguardo e la nostra attenzione, stimolando la nostra fame visiva, ma non la nostra crescita visuale. Un po’ come un’abbuffata dove si continua a mangiare quando si è già sazi da molto tempo.


Questo non vale per le immagini di puro concetto e nemmeno per quelle di reportage o di fotografia documentaria. Se andiamo ad analizzare con attenzione sorge spontanea una domanda: quante di queste immagini possono considerarsi veramente fotografie? E subito dopo: quanti contenuti altamente esteticizzati hanno il potere di anestetizzare quella nostra fame di vera conoscenza rendendoci schiavi di un sistema che ancora non conosciamo bene?


Le mode e gli stili si sono sempre inseguiti e influenzati nel mondo delle arti visive, ma prima dei social la nascita di un linguaggio e la chiave di lettura artistica di un autore venivano all’inizio apprezzati, poi criticati, poi studiati e solo alla fine digeriti lentamente. Ed è per questo che alcuni di noi presentano ancora immagini piene di significati con un valore culturale profondo che trae ispirazione ed esempio dai grandi maestri dell’immagine.


Il tentativo di NIU è quello di valorizzare il lavoro di cinque giovani artisti, studenti di fotografia, e cercare di fissare un momento importante della loro esperienza visiva. Un’operazione che vuole stimolare gli autori stessi a compiere scelte, rendendoli consapevoli del ruolo che in questo preciso momento ricoprono. Si vorrebbe inoltre portare l’osservatore a soffermarsi e ad approfondire tali scelte compositive, a nutrire il proprio sguardo dei sentimenti e dei concetti che emergono forti in questa collettiva. Creare una nuova-vecchia dimensione di lettura dell’immagine.


L’osservare con lentezza diviene così un piacere che possiamo dire di avere
finalmente assaporato e non ingurgitato frettolosamente.

Stefano Vigni, curatore della mostra, fotografo, editore di Seipersei e docente presso la LABA.

 

 

Read more


"The shape of self" - La campagna di crowdfunding

By Stefano Vigni

Identità trans nel Bengala Occidentale

Nella mitologia, nei rituali e nelle arti dell’India, il potere di mescolanza tra uomo e donna è un tema di grande importanza.
Alessio Maximilian Schroder ci mostra attraverso le sue sue fotografie, scattate in pellicola di medio formato, come la comunità trans nel Bengala Occidentale si stia emancipando e come stia cercando di integrarsi nella società seppur con difficoltà e complessità.
La realizzazione di questo importante progetto a lungo termine ha necessitato di quattro anni di lavoro sul campo, svolto tra l'area di Calcutta e altre città del Bengala Occidentale.
Il libro si divide così in quattro capitoli che rappresentano quattro macro gruppi del mondo trans: hijra, trans women, trans men e individui ancora in transizione, un quarto gruppo così definito per parlare di tutti coloro che non hanno avuto o ancora non hanno la possibilità di affrontare una transizione definitiva.
Le fotografie mostrano l’identità dei membri della comunità, dando importanza all’individuo piuttosto che al gruppo, dando vita all’ideale di emancipazione trans tramite le molteplici sfaccettature di chi quella emancipazione la vive o l’ha vissuta a lungo sulla propria pelle e nel proprio corpo.
Attraverso i ritratti, "The Shape of Self" presenta individui trans con una serialità funzionale: sottolinea il diritto di essere ed esistere come self trans. Gli individui fotografati si trovano sempre al centro dell'immagine e si mostrano davanti alla macchina fotografica con trucco e abiti di loro scelta, in posa nelle loro stanze o in ambienti a loro cari. L’apertura mentale verso la comunità trans è dunque il risultato finale a cui il progetto aspira: è pronto l’osservatore ad accettare altre realtà e una società in cui ognuno può essere liberamente sé stesso?

A cosa serviranno i fondi ?

La testimonianza del fotografo Alessio Maximilian Schroder racconta attraverso questo libro fotografico una collezione unica di ritratti di personalità transgender raccolti durante quattro anni di lavoro tra l’area di Calcutta e altre città del Bengala Occidentale in India. Il libro fotografico "The shape of self " rivela un'importante matrice seriale: attraverso la fotografia di ritratto, il fotografo cerca di portare alla luce la realtà marginale in cui hijra, trans women, trans men e individui ancora in transizione sono costretti a vivere ogni giorno, oltre al tentativo di riappropriarsi di una propria dignità individuale e del grande sforzo di inserirsi ed essere accettati nella società come nel mondo del lavoro. Un cambiamento epocale che le diverse comunità transgender stanno affrontando, combattendo ogni giorno per l’acquisizione dei propri diritti.

Come è nato il progetto?

Alessio Maximilian Schroder, con “The shape of self” è il vincitore della call “Your Photobook 2018”. La call è nata dalla collaborazione tra la casa editrice Seipersei, la piattaforma di crowdfunding Ulule e l’ISFCI. “The shape of self” è stato scelto per avere l’opportunità di essere pubblicato da Seipersei attraverso questa campagna di crowdfunding.

Contribuisci anche tu!

Segui la campagna di crowdfunding su Ulule e contribuisci anche tu preordinando la tua copia!

Read more


Jazz Area, la mia storia con il jazz - Roberto Masotti

By Stefano Vigni

Jazz Area, la mia storia con il jazz - Roberto Masotti

Una riflessione sul jazz filtrata attraverso la mia personale esperienza.

Roberto Masotti

Read more


OPENCALL - YOUR PHOTOBOOK 2018 APERTURE MENTALI

By Stefano Vigni

OPENCALL - YOUR PHOTOBOOK 2018 APERTURE MENTALI

LA CALL

La call è aperta a tutti gli studenti o ex studenti di ISFCI che hanno sviluppato un progetto fotografico che non abbia schemi, senza paraocchi. Via libera all’anticonformismo, al modo di vedere plurale e non singolo. Fotografie intellettuali, che aprano la mente e il pensiero di chi le vede e le accoglie. Un progetto che sia ricettivo alle nuove idee e alle nuove esperienze: larghe vedute per allenarsi all’abitudine del cambiamento. Un lavoro flessibile ed elastico fatto di immagini che non si fermino all’apparenza, ma vadano oltre, scavando fino all’intimità più nascosta, se necessario.

Nato dalla collaborazione tra la piattaforma di crowdfunding Ulule, la casa editrice Seipersei e l’ISFCI, questa call da' l’opportunità di pubblicare il proprio fotolibro e di essere seguiti in tutte le fasi di realizzazione, dall’impaginazione al crowdfunding, fino alla sua pubblicazione. 

CALL 8 OTTOBRE / 4 NOVEMBRE

Deadline 4th November 2018
Hai un progetto fotografico che vorresti pubblicare? Leggi il regolamento ed inviaci le tue foto.

WORKSHOP E LETTURE 9-10 NOVEMBRE

Seminari
In occasione delle fasi conclusive del concorso è possibile partecipare a due incontri gratuiti aperti a tutti. Si parlerà di crowdfunding con Tania Palmier di Ulule, e di editoria con Stefano Vigni e Chiara Narcisi della casa editrice Seipersei.
Letture Portfolio 10th November 2018

Le letture portfolio sono rivolte ai 10 progetti selezionati tra quelli presentati entro il 4 novembre. La valutazione della giuria decreterà il vincitore di Your Photobook 2018 che sarà annunciato al termine delle letture.

 


 

Read more

Recent Articles

Categories